Benvenuti al sito di ALEA

Fondata nell'aprile del 2000, l'associazione ALEA, con i più alti standard di professionalità, si è data l'obiettivo di migliorare le condizioni di chi gioca d'azzardo con modalità problematiche e/o patologiche, nonché dei loro familiari, promuovendo iniziative di studio del fenomeno e sviluppando programmi di assistenza e trattamento.

visite alla pagina:
358256

L' Associazione Alea su LR Piemonte 9-2016:

Nei quattordici mesi dell’emergenza “covid-19” l’Associazione Scientifica ALEA, nel contribuire al generale impegno a contenere le ricadute sulla Salute e dei fenomeni psicosociali correlati, ha scelto di osservare con attenzione lo stato delle persone già pazienti per il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA) e di quelle potenzialmente a rischio di esser coinvolte in un quadro problematico.

In questo ambito, l’associazione ha recepito le notizie che provenienti dai territori dove sono state sperimentate, negli anni scorsi, forme particolarmente incisive di “prevenzione strutturale”, incentrate sulla partecipazione delle comunità locali e sancite da provvedimenti anche normativi, di tutela delle persone dagli effetti pesantemente nocivi dell’offerta indiscriminata, insistente, pervasiva di gioco d’azzardo, tanto sui territori “fisici” quanto nello spazio virtuale del web.

In tale quadro, l’Associazione aveva molto apprezzato le deliberazioni adottate da alcune Regioni e da molti Comuni di distanziare adeguatamente dai luoghi delle relazioni sociali il funzionamento della megamacchina del gioco d’azzardo in concessione. Tra i provvedimenti normativi in vigore, quello con un più prolungato periodo di efficacia è senz’altro la Legge Regionale del Piemonte n. 9 del 2016, approvata all’unanimità, i cui dispositivi sono entrati in azione il 1° novembre del 2017. A riprova della sua efficacia, a breve anche nella Regione Lazio entrerà in vigore un provvedimento assai simile, del quale dunque gli esiti della normativa piemontese forniscono un sicuro riferimento per prevederne gli effetti.

per registrarsi ad Alea Bulletin e ricevere periodiche informazioni e segnalazioni inserire qui i propri dati:

Editoriale

Amelia Fiorin| Presidente ALEA, Psicologa-Psicoterapeuta

Al di là dei limiti e dei punti interrogativi che si lascia alle spalle, la Conferenza Nazionale delle Dipendenze ha avuto il merito di porre trasversalmente al centro della ricerca scientifica e culturale “la programmazione delle politiche relative alle dipendenze patologiche” (Arnaudo A.: Verso la Conferenza Nazionale sulle Droghe. Rivista Dal Fare al Dire n° 3 2021). Siamo tutti consapevoli che descrivere oggi la tossicodipendenza significa transitare attraverso un linguaggio che faccia scaturire la complessità del fenomeno. Ecco perché nel corso del tempo siamo migrati dalla semplice parola “tossicodipendente” alla descrizione dei fenomeni di addiction, alle dipendenze patologiche e alla patologia delle dipendenze. Non è questo lo spazio per approfondire quanto queste declinazioni possono differire tra loro, a tal proposito, e per chi ama la clinica, suggerisco il lavoro di Emanuele Bignamini e Cristina Galassi, costituito da un centinaio di pagine che offrono un’interessante riflessione sull’epistemologia delle dipendenze e la loro declinazione nell’organizzazione dei servizi e degli interventi (Bignamini E.; Galassi C.: Addiction come pensarla, comprenderla, trattarla. Edizione Publiedit 2017).

Alea Bulletin 2021/1

Criticità e Biases nella ricerca Eurispes

Il rapporto sul gioco d'azzardo che la società Eurispes ha reso pubblico recentemente non risponde a criteri di scientificità e completezza.

Paolo Jarre, con il consenso di tutto il Consiglio Direttivo e della Presidenza ALEA

espone in una intervista rilasciata a Jamma le ragioni per cui il documento Eurispes è inaccettabile sul piano scientifico, evidenziandone la pericolosità in termini di svalutazione del buon operato della Regione Piemonte.

Per valutare se è necessario consultare uno specialista:


Formazione ALEA

Più di 60 esperti di ogni aspetto legato al gioco d'azzardo problematico: dalla clinica al counselling finanziario e legale, da quasi vent'anni siamo impegnati nella formazione, nella gestione e nella supervisione di servizi specialistici

Restiamo in contatto

Iscriveteviad Alea Bulletin, bollettino di informazione specialistica dove troverete materiali utili per alimentare il dibattito scientifico ed orientare le policy in materia

In libreria

Seguici su Twitter
  • Il poker consente di dimenticare tutto, compreso il fatto che non possiamo permetterci di giocare.
    Philippe Bouvard
  • Il senso del cavallo è un buon giudizio che trattiene i cavalli dallo scommettere sulle persone.
    W.C. Fields
  • Il gioco è un suicidio senza morte.
    André Malraux
  • "Non avendo pensieri da scambiarsi, si scambiano le carte, e cercano di portarsi via l'un l'atro i fiorini"
    A. Schopenauer
  • Nessun cane può correre così veloce come i soldi che scommetti su di lui.
    Bud Flanagan
  • Il giocatore d'azzardo quanto più è bravo nel suo mestiere, tanto più è disonesto.
    Publilio Siro
Resta in contatto !

ALEA – associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio - Licenza Creative Commons - CF e PI  01010650529 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - HTML5 and CSS3 compliant - I contenuti del sito ALEA sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported