SCENARI DEL GIOCO D’AZZARDO INDUSTRIALE DI MASSA

ESPERIENZE VERIFICABILI, RESPONSABILITÀ ATTIVE, PROPOSTE ISTITUZIONALI

 

3 DICEMBRE 2015 - MILANO

 

UNIVERSITÀ degli Studi di MILANO-BICOCCA
Aula Martini, Piazza dell’Ateneo Nuovo 1

Organizzato da ALEA
Con il patrocinio di Consulta Nazionale Antiusura e Università Milano Bicocca (rich.)
In collaborazione con
AGITA di Campoformido, AND-Azzardo e Nuove Dipendenze, Siipac, Progetto Orthos


PROFILO DELL'EVENTO

Il congresso è all'insegna dell'accountability. Questa "parola chiave della democrazia anglosassone, in Italia non è stata ancora tradotta" (I. Montanelli, 1999), ma indica l'obbligo etico-politico-professionale di rendicontare l'esperienza, di documentare in modo trasparente quel che si fa per un pubblico, di sottoporre dati e fatti alla critica spietata degli operatori e dei destinatari di un servizio. Tanto di quello predisposto dalle istituzioni quanto di quello offerto da enti privati e da singoli professionisti.
Accountability è il fil rouge delle associazioni di operatori, delle fondazioni e dei Servizi che si ritroveranno a Milano, in un congresso convocato il 3 dicembre prossimo da ALEA, la prima e principale Associazione Scientifica Italiana per lo Studio del gioco d'azzardo e dei comportamenti a rischio.


Partner storici di ALEA sono i coevi – vale a dire creati negli anni 90 dello scorso secolo e agli inizi del nuovo millennio – AGITA di Campoformido, la Consulta Nazionale Antiusura, l'Associazione AND-Azzardo e Nuove Dipendenze, la SIIPAC e il Progetto Orthos. Essi compongono un panel qualificatissimo di pionieri che hanno individuato con largo anticipo un'evidenza via via divenuta emergenza.
Sui paradigmi scientifici, sulla professionalità in action, su dati e fatti sottoposti alla valutazione, muoverà il congresso del 3 dicembre: un appuntamento offerto agli operatori e a tutte le persone, enti, istituzioni interessati alla ricerca, alle prassi innovative, alle soluzioni istituzionali appropriate.
Il congresso si articola in relazioni di bilancio e di progetto, per prospettare un risultato comune e soprattutto utile: alla società italiana, allo sviluppo creativo delle professionalità e agli sbocchi normativo-istituzionali coerenti.

 

PROGRAMMA E STRUTTURA DELL'EVENTO

Mattina – Plenaria
Saluti Organizzazioni Partner, Patrocinanti e Autorità
Saluto Consulta Nazionale Antiusura – A. D'Urso
SCENARI Chair: [M. Clerici]
9.15–9.45:Il gioco d'azzardo industriale di massa e i suoi algoritmi.
Il punto in Italia [M. Fiasco]
9.45 – 10.15: L'individuazione della tendenza e gli sviluppi.
Quindici anni dalla fondazione di Alea [R. Zerbetto]
10.15–10.45: Le procedure e i dispositivi del condizionamento operante nella struttura del gioco d'azzardo industriale di massa [M. Avanzi]
10.45 – 11.00 Intervallo
ESPERIENZE VERIFICABILI Chair: (Dalpiaz/Prever)
11.00–11.30: La coorte più numerosa e studiata di popolo di giocatori. Esperienza e insegnamenti da Campoformido [R. De Luca]
11.30–12.00: La costruzione del servizio pubblico per le dipendenze, ovvero l'azzardo nei SerD. Dalla fase pionieristica e verso modelli matu- ri. [G. Bellio]
12.00–12.30: Il modello multimodale della Siipac [C. Guerreschi]
12.30 – 13.00: DISCUSSIONE

Pomeriggio – Plenaria
PROPOSTE PROFESSIONALI Chair: [G. Zita]
14.00–14.30: Lo studio professionale privato e la terapia possibile.
Lavoro solitario o nodo di una rete? [G. Savron ]
14.30–14.30: Identità, formazione e skill inderogabili degli operatori dei servizi davanti al gioco d'azzardo capillare in Italia. [D. Capitanucci]
IPOTESI ISTITUZIONALI Chair: [O. Casciani]
15.00–15.30: Gioco d'azzardo e democrazia. Una riflessione di diritto costituzionale [Renato Balduzzi]
15.30–16.00: L'esperienza dei Comuni in lotta contro l'azzardo senza limiti. Il gioco d'azzardo nel territorio e la risposta regolativa e sociale dello Stato e delle comunità locali [P. Jarre]
16.00–16.40: Parlamento e Governo: quali presupposti e quali scelte per una regolazione sostenibile [Alessia Rotta, Attilio Simeone]
PLENARIA CONCLUSIVA Chair: [P. Rigliano]
16.40–17.10: Riflessioni conclusive e "istruzioni per l'uso" [M. Croce]
17.10–18.00: Verso una road map per l'approvazione di una "Carta di Milano" sul gioco d'azzardo: princìpi su responsabilità, regolazione, tratta- mento istituzionale e sociale [M. Fiasco]
18.00 – fine convegno

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn